Compensazione dei premi incassati in eccesso e riduzione volontaria delle riserve

Compensazione dei premi incassati in eccesso

La compensazione dei premi incassati in eccesso è disciplinata dall’articolo 17 della legge federale concernente la vigilanza sull’assicurazione sociale contro le malattie (legge sulla vigilanza sull’assicurazione malattie, LVAMalRS 832.12). L’assicuratore può chiedere all’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) una compensazione dei premi se i premi che ha incassato in un Cantone durante un anno sono nettamente superiori ai costi cumulati di tale Cantone.

Per l’esercizio 2019 l’UFSP ha autorizzato il pagamento di compensazioni per 183 milioni di franchi. Gli assicurati interessati riceveranno i rispettivi rimborsi entro la fine del 2020.

Riduzione volontaria delle riserve

Secondo l’articolo 26 capoverso 1 dell’ordinanza concernente la vigilanza sull’assicurazione sociale contro le malattie (ordinanza sulla vigilanza sull’assicurazione malattie, OVAMalRS 832.121), gli assicuratori possono ridurre le loro riserve quando queste ultime rischiano di diventare eccessive. La riduzione delle riserve da parte dell’assicuratore avviene a titolo volontario, ma è soggetta all’approvazione dell’autorità di vigilanza. Per principio, l’UFSP approva la riduzione delle riserve se presume che, anche dopo che è stata operata, il coefficiente di solvibilità supererà il 150 per cento anche in condizioni sfavorevoli.

Il Consiglio federale propone una revisione dell'ordinanza sulla sorveglianza dell'assicurazione malattie (OSAMal) per incoraggiare gli assicuratori a ridurre le riserve eccessive. Attualmente, le riserve disponibili in seguito a una riduzione devono comunque essere superiori del 50 per cento rispetto al livello minimo previsto dalla legge. Per questa revisione sarà quindi sufficiente rispettare tale livello. Il progetto è in consultazione dal settembre 2020.

La riduzione delle riserve è operata sotto forma di un importo di compensazione ripartito tra gli assicurati nel raggio d’attività territoriale dell’assicuratore in base a una chiave di ripartizione adeguata. L’assicuratore deduce l’importo di compensazione dal premio approvato dall’autorità di vigilanza e lo segnala separatamente nella fattura (art. 26 cpv. 4 OVAMal).

Per il 2021, l'UFSP ha approvato una domanda di riduzione volontaria delle riserve presentata dall'assicuratore Associazione CONCORDIA Assicurazione svizzera malattie e infortuni SA. L’importo di compensazione stimato per i premi del 2021 è di 28 milioni di franchi ed è composto nel modo seguente:

  • minorenni fino a 18 anni: 1 franco al mese
  • giovani adulti fino a 25 anni: 1 franco al mese
  • adulti a partire dai 26 anni: 5 franchi al mese

Hotline

Le serve una panoramica dei premi dell'assicurazione di base in formato cartaceo (per Cantone)?

Chiami il n. tel. 058 464 88 03 (fino alla fine di dicembre, durante gli orari d'ufficio) oppure la richieda per scritto per e-mail.